logo.png
Scritto da Redazione    Giovedì 19 Febbraio 2009 18:04    Stampa
Porto di Campomarino: si scatenano nuove polemiche
Campomarino - Cronaca Campomarino

Glave di An: "Chi paga i nuovi costi di quest'opera ormai arenata da anni? Non certo i cittadini".

Abbiamo appreso dalla stampa locale della notizia dell’ultima illustre “vittima “del Porto  Turistico di Campomarino, l’ing. Rodolfo Cocozza. Con una nota inviata alla società “Porto Skanderbeg “e al Comune di Campomarino l’ing.Rodolfo Cocozza,oltre a dimettersi, fa emergere una situazione che induce a riflettere, a suo dire, che” i lavori sono fermi da sei mesi sforando i termini del contratto per la consegna del primo lotto dei lavori.”

Inoltre afferma “che lavori non eseguiti vogliono essere contabilizzati e pagati.”La sua e’ una denuncia ben precisa della situazione che riguarda il Porticciolo, nostro ex -Fiore all’occhiello del Comune di Campomarino,quello che veniva definito dall’Assessore Cirelli ” un grande Goal dell’Amministrazione Comunale ,“che a suo dire avrebbe risolto un problema decennale per lo sviluppo della nostra cittadina.

Ma dalla nota dell’ex R.U.P. ing.Cocozza emerge esattamente il contrario. Sono anni che come Alleanza Nazionale denunciamo la situazione di immobilismo in cui  verte il Porticciolo Turistico. Vorremmo anche ricordare che si sono dimessi tutti i  R.U.P. e quindi ci chiediamo se la scelta dell’Amministrazione di sinistra-centro, capeggiata del Sindaco Onorevole dell’Italia dei valori, di creare una società mista per la gestione e il completamento del porto potrebbe essersi rivelata fallimentare.

Vogliamo anche ricordare la nota inviata all’Amministrazione Comunale dai revisori dei conti del Comune di Campomarino:” In merito all’invito rivolto al Consiglio Comunale ad adottare gli opportuni provvedimenti di autorizzazione riguardo il mantenimento o la dimissione della partecipazione nella società mista Porto Skanderbeg così come previsto dalla normativa (con nota PROT N 14027).”

Visto che il capitale sociale della società ammonta a 100000 euro,mentre i debiti ammontano a circa 110000 euro,quindi si ritiene la scelta non conveniente per il Comune,il quale quando  gestiva direttamente il Porticciolo Turistico  aveva un utile di circa 150000euro l’anno.


Vogliamo anche ricordare che il presidente della società “Porto Skanderbeg”, sig.Di labbio Stefano, nominato dall’Amministrazione Comunale per tutelare la parte pubblica, chiese un risarcimento di 4000000eruo al Comune di Campomarino per il mancato completamento del Porticciolo. Vorremmo fare i complimenti al tutore  della parte pubblica;e se per una sventurata causa il Comune  dovesse perdere?Chi pagherebbe i 4000000 euro?Non saranno forse i Cittadini?Concludiamo con questa battuta:  Alla Camera dei Deputati l' Italia dei valori, al Comune di Campomarino

l'iItalia  dei Malori? 

An - Pdl Campomarino  

mySocial (condivi l'articolo sul tuo social preferito)