La tua area riservata. Per gestire Articoli, Annunci e Commenti
Scritto da Redazione    Lunedì 07 Agosto 2017 22:07    Stampa
"Na Notte de Natale" conquista i termolesi. Saverio Metere interpreta 8 personaggi della città
Rubriche - Arte e Cultura
MetereNaNottenataleTERMOLI - Conquista i termolesi "Na Notte De Natale", il poemetto in due atti scritto ed interpretato a Termoli da Saverio Metere, architetto, scrittore e poeta della città. Metere insieme al bravo artista Nicola Palladino per la direzione artistica di Lisa Metere, è stato il protagonista assoluto della serata del 7 agosto scorso. Sul palco della Scalinata del Folklore, ha interpretato 8 personaggi illustri termolesi che hanno fatto la storia della città.
Introdotto dalla giornalista Antonella Salvatore, Saverio Metere ha aperto la serata con i primi 4 personaggi: 4 poeti tra i massimi esponenti della poesia in vernacolo termolese: Raffaello D'Andrea, Giuseppe Perrotta, Don Luigi Ragni e Tobia De Gregorio.

Il "clou'" del poemetto è arrivato nel secondo atto con altri 4 termolesi illustri: Girolamo Lapenna, Florindo D'Aimmo, Michelino De Gregorio ed il poeta Carlo Cappella. Nel primo atto i poeti si incontrano mentre pioviggina e camminando per la città, parlano della Termoli di oggi, di tutte le opere realizzate dopo la loro dipartita. Stessa situazione per i politici, sapientemente interpretati da Metere modulando le loro voci. I dialoghi immaginari hanno caratterizzato l'intera opera che è stata molto apprezzata dal pubblico presente. Nei loro dialoghi affrontano questioni come il porto, il depuratore, i trabucchi scomparsi e dimenticati, i luoghi verdi che non esistono più e tutti i cambiamenti avvenuti dopo la loro morte. In questi dialoghi non poteva mancare la Termoli Futura e, naturalmente, il tunnel. 

Nicola Palladino ha allietato la serata con 5 canzoni accompagnate dalla sua chitarra. Tra queste anche la musica dedicata alla poesia scritta dallo stesso Metere: "Matizjie". Una serata unica e particolare quella di "Na Notte de Natale" che ha visto il pubblico applaudire a lungo.
mySocial (condivi l'articolo sul tuo social preferito)