La tua area riservata. Per gestire Articoli, Annunci e Commenti
Scritto da Redazione    Mercoledì 24 Maggio 2017 16:49    Stampa
San Pardo: tre giorni di festa a Larino
Larino - Turismo Larino
Entrano nel vivo i festeggiamenti in onore di San Pardo, Patrono della Città di Larino e Diocesi, attesi per il 25, 26 e 27 maggio prossimi.
SanPardoCarriLARINO - Un evento religioso e sociale, una delle feste più belle e suggestive del Molise, le cui origini si perdono nel tempo, che ogni anno rinnova la fede dei larinesi nel loro Santo Patrono, unendo la cittadinanza nel sentimento di amore verso la propria terra, la propria storia, l’accoglienza che da sempre contraddistinguono Larino e la sua gente.
Tante le iniziative del Maggio Religioso Larinese in vista dei tre giorni di festa, con la VI Staffetta della Fede e l’inaugurazione del Museo del Fiore di San Pardo celebrati lo scorso 23 maggio, mentre per la giornata di oggi – 24 maggio – sono attese la Benedizione degli animali alle ore 17.00 dinanzi la Fonte di San Pardo in via San Rocco, la Novena delle ore 19.00 in Basilica Cattedrale e, dalle ore 20.30, la Fiaccolata dei Carrieri e il canto della Carrese che muoverà dalla Fonte di San Pardo fino alla Cattedrale.
Domani – 25 maggio – la prima delle tre giornate di festeggiamenti inizierà alle ore 17.00 nel Centro Storico, da dove muoverà la processione dei caratteristici carri trainati da coppie di vacche e buoi verso la chiesa di San Primiano nel cimitero sul Piano San Leonardo, accompagnati dalla Banda “Don Luigi Masterband”.
Alle ore 19.00 nella Basilica Cattedrale è prevista una funzione religiosa, mentre in serata si potrà vivere uno dei momenti più intensi e suggestivi di tutta la festa, con la processione notturna dei carri verso la Cattedrale, tra le luci delle fiaccole e l’antico canto della Carrese di San Pardo.

Venerdì 26 maggio, giorno della Solennità di San Pardo, la prima celebrazione eucaristica è prevista alle ore 8.00 nella Basilica Cattedrale, dove alle ore 10.30 si svolgerà il Solenne Pontificale presieduto da S.E. Mons. Gianfranco De Luca, concelebrato dai sacerdoti della Città e Diocesi. Nell’occasione presterà servizio liturgico il Coro della Cattedrale “don Luigi Marcangione”. A mezzogiorno, al termine della funzione religiosa, dopo la benedizione dei carri, lungo le strade del Centro Storico si snoderà la processione, accompagnata dalla Banda di Bracigliano sotto il cielo che splenderà dei fuochi di artificio diurni. Alle ore 19.00, sempre in Cattedrale, è prevista un’altra messa, in attesa, alle ore 22.00 del concerto de “I Santo California” e dello spettacolo pirotecnico a mezzanotte.

27 maggio, ultimo giorno di festa, con il programma che prevede, alle ore 10.30 la processione dei carri verso la Chiesa di San Primiano, quindi dalle ore 16.00 il rientro in Cattedrale di San Pardo e a seguire la funzione religiosa. Presterà servizio la Banda di Gambatesa.

In occasione dei tre giorni di festeggiamenti, il Comune ha predisposto sia l’ordinanza del Sindaco che disciplina prescrizioni e divieti, sia il servizio di trasporto pubblico gratuito, che permetterà ai cittadini e visitatori di spostarsi agevolmente tra il Centro Storico e il Piano San Leonardo.
mySocial (condivi l'articolo sul tuo social preferito)
 
myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623