La tua area riservata. Per gestire Articoli, Annunci e Commenti
Scritto da Redazione    Martedì 18 Dicembre 2018 11:03    Stampa
il Distretto di Termoli tra i primi in Italia ad impiantare il pancreas artificiale
Rubriche - Salute e Scienze
operazioneTERMOLI - Con l’impianto del “sistema ibrido ad ansa chiusa” su di un paziente di 14 anni, da pochi giorni anche l’Azienda Sanitaria regionale del Molise è entratanel ristretto circuito delle realtà nazionali che utilizzano tecniche d’impianto del pancreas artificiale.
La prima sperimentazione in Molise e tra le prime in Italia, infatti, è stata possibile nel Distretto Sanitario di Termoli, uno dei tre dell’unica ASL regionale che, nell’offertacomplessiva di risposte ai bisogni di salute della popolazione, ha aggiunto questa prestazione all’avanguardia per tale setting assistenziale. 
La sostituzione del pancreas con un dispositivo artificiale è applicabile, solo in alcuni casi specifici, a bambini e adulti affetti da diabete mellito di tipo 1. Il “sistema ibrido ad ansa chiusa”, detto anche pancreas artificiale, è un trattamento sicuro ed efficace per le personecon diabete mellito tipo 1 e prolunga di ben due ore e mezza ogni giorno il periodo di“normoglicemia” se paragonato ad altri trattamenti. In modalità automatica, infatti, modula il rilascio d’insulina basale in modo che la glicemia rimanga in un range ottimale tale da consentire una regolare attività quotidiana al paziente a cui si impianta, garantendone un miglioramento della qualità di vita. Questo consente, infatti, di ottenere un miglior controllo della glicemia nei pazienti con diabete 1, obiettivo importante per ridurre il rischio di complicanze croniche e per evitare i pericolosi episodi di ipoglicemia.

Nei giorni scorsi, dunque, nel Distretto di Termoli diretto da Giovanni Emilio Giorgetta,l’equipe di Diabetologia territoriale della responsabile Celeste Vitale ha impiantato ad un giovane paziente di 14 anni, diabetico dall’età di 8 anni, il nuovo pancreas artificiale. Il sistema include un sensore sottocutaneo, una pompa per insulina ed un cerotto per infusionecollegato alla pompa tramite catetere per somministrare l’insulina.

La complessità dell’operazione è data dal fatto che l’utilizzo di tale tecnologia sia condizionato da un approccio educativo strutturato che richiede diverse settimane per essere eseguito. Il paziente, infatti, deve ricevere una corretta “educazione” all’uso pratico del microinfusore, e deve poi essere in grado di eseguire il conteggio dei carboidrati contenuti nei pasti che assume.
A tal fine, tutto il personale medico e infermieristico dell’equipe si è sottoposto a specifici percorsi formativi cha hanno previsto anche l’utilizzo diretto di questa tecnologia.

Si tratta di un’importante passo avanti verso la totale automazione nella gestione dellepersone colpite da diabete di tipo 1, e che può realmente facilitare il controllo quotidiano della patologia e, di conseguenza, consentire una vita più serena a chi è affetto da tale patologia. Il paziente che utilizza il pancreas artificiale, infatti, delega la decisione sull’infusione d’insulina basale ad un microprocessore particolarmente abile nell’aggiustare il dosaggio della terapia alle esigenze dell’organismo e deve essere adeguatamente formato alla gestione di taledevice, ad opera di un team esperto.

“Stiamo lavorando per ampliare l’offerta complessiva dei nostri servizi cercando di portare in Molise tecnologie e prestazioni innovative e ad alto value” ha dichiarato il Direttore GeneraleGennaro Sosto. “Anche con questa novità, l’ASReM si pone come importante riferimento,anche a livello extraregionale, per l’assistenza e la cura territoriale del diabete, patologia cronica tra le più diffuse a livello regionale” continua Sosto “grazie alla stratificazione dellapopolazione che abbiamo effettuato, oggi sappiamo che in Molise vi è una prevalenza più alta rispetto al dato nazionale di pazienti affetti da diabete, e stiamo modellando tutta la rete aziendale per poter far fronte anche a questa esigenza di cura”.






mySocial (condivi l'articolo sul tuo social preferito)
 
myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623

Arte e Cultura

Sabato, 16 Febbraio 2019

Dacia Maraini:«Termoli è una città di pietra, mi piace molto»

TERMOLI - "Termoli è una città piena di sorprese e ha tante pietre. È una città di pietra, ha qualcosa ...

Altri Articoli: Arte e Cultura

Viaggi

Domenica, 24 Agosto 2014

Percorso tra Storia, Ulivi e Paesaggi

SPECCHIA - In questo mese di Agosto nasce la voglia e la passione per intraprendere un viaggio più che affascinante ...

Altri Articoli: Viaggi

Salute e Scienze

Mercoledì, 27 Febbraio 2019

Malattie reumatiche ed osteoporosi: parla lo specialista Paoletti

TERMOLI - Le malattie reumatiche sono notevolmente diffuse, altamente invalidanti e riducono la qualità e l'aspettativa di vita. Ce ne ...

Altri Articoli: Salute e Scienze

myVoice

Venerdì, 27 Luglio 2018

Trovata morta in casa,lettera dei colleghi del Centro impiego del Molise:lotteremo anche per te

TERMOLI - "Cara Flavia, è difficile scriverti queste poche righe perché la nostra mente si rifiuta di credere che tu ...

Altri Articoli: MyVoice