logo.png
Scritto da Redazione    Mercoledì 29 Settembre 2010 10:01    Stampa
Centro di riabilitzione equestre per disabili e pista di motocross per promuovere turismo a Santacroce. Lo propone Lega Sannita
sottocosta - Turismo Molise

SANTA CROCE DI MAGLIANO _  “Per promuovere il turismo in una delle aree più abbandonate dalle istituzioni regionali e nazionali, esistono delle concrete opportunità per far uscire dall’isolamento uno dei comuni più numerosi dell’area fortorina, per portare gente in una comunità e creare un indotto commerciale che alla fine produce ricchezza per i residenti".


"Personalmente, credo che l’amministrazione comunale di Santa Croce di Magliano grazie al suo intraprendente ed attivo sindaco Alberto Florio, debba incentivare i privati su alcune iniziative quali la creazione di un Centro di riabilitazione equestre per soggetti disabili al fine di apportare benefici sul piano motorio, psichico, relazionale e integrazione sociale grazie all’apporto del cavallo e, una grande pista di motocross omologata a livello nazionale”. E’ quanto dichiarato da Lorenzo Lommano leader della Lega Sannita che, tiene a Santa Croce di Magliano, affinchè i giovani non abbandonino il paese.

"Sono queste – ha proseguito Lommano – solo alcune idee per salvaguardare il territorio ed aiutare la popolazione a non abbandonare quelle meravigliose ed aride terre, considerato che solo queste due iniziative porterebbero turisti e soldi in paese.

Naturalmente – ha proseguito Lommano – nell’immediato e cioè a brevissimo, cioè da subito e come primo indotto, si deve provvedere ad allacciare l’acqua nel meraviglioso sito dell’associazione Il Contado del Molise per la sua tipicità dell’allevamento di alcune razze canine e, l’acquisizione dell’ex chiesa Greca per farcene il Teatro comunale da mettere a disposizione dei giovani.

Tutto questo – ha concluso Lommano – per difenderci dalle vergognose barbarie dei pali eolici, ma anche per consentire a Santa Croce di Magliano di fare quel salto di qualità che gli “oscurantisti”, per oltre 60 anni, gli hanno impedito e negato.

mySocial (condivi l'articolo sul tuo social preferito)