logo.png
Scritto da Redazione    Domenica 15 Marzo 2009 17:36    Stampa
Bandito concorso per un ormeggiatore del porto di Termoli e Vasto. Ecco i requisiti
Termoli - News Termoli
E’ bandito un concorso per esami e per titoli per la nomina di n. 1 (uno) ormeggiatore per il ripianamento organico del Gruppo Unico Ormeggiatori di Termoli e Vasto.
 
Articolo 2 (Requisiti)
Possono partecipare al concorso coloro che, alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione, siano in possesso dei seguenti requisiti: a) età non inferiore ad anni 18 (diciotto) e non superiore ad anni 45 (quarantacinque); b) cittadinanza italiana o di altro paese della Unione Europea, purché, in tale ultimo caso, il candidato abbia conoscenza della lingua italiana; c) sana e robusta costituzione fisica accertata dal medico del porto, territorialmente competente o da un medico designato dal Capo del Compartimento Marittimo di Termoli; contro le risultanze della visita è ammesso ricorso, dandone comunicazione alla Capitaneria di porto di Termoli, nei modi previsti dall’articolo 152 del Regolamento per l’Esecuzione del Codice della Navigazione, in virtù del richiamo al riguardo operato dall’articolo 208 del predetto Regolamento. Tutti coloro che avranno presentato ricorso, nelle modalità sopra indicate, verranno in ogni caso ammessi “con riserva” alle fasi successive del concorso; d) non essere stato condannato per un delitto punibile con pena non inferiore nel minimo a tre anni di reclusione oppure per contrabbando, furto, truffa, appropriazione indebita, ricettazione o per un altro delitto contro la fede pubblica, salvo che sia intervenuta la riabilitazione; e) 2 (due) anni di effettiva navigazione in servizio di coperta su navi mercantili e/o militari. E’ equiparata alla navigazione di coperta su navi mercantili, la navigazione su navi militari compiuta nelle seguenti categorie: nocchiere, specialista delle telecomunicazioni e scoperta, cannoniere, tecnico di armi, palombaro, incursore, specialista del servizio amministrativo e logistico, nocchiere di porto delle specialità di coperta, marinaio di tutte le abilitazioni e gli abilitati sommozzatori di qualsiasi categoria. La navigazione su navi mercantili da considerarsi valida per il presente concorso è quella compiuta su navi maggiori e minori, comprese quelle adibite ai servizi dei porti, nonché la navigazione compiuta su navi adibite al traffico locale ed alla pesca costiera, a prescindere dal tonnellaggio delle navi stesse e dalla qualifica rivestita, a condizione che le dotazioni tecniche di bordo risultino sistemate in modo tale da consentire indifferentemente lo svolgimento delle mansioni di macchina e di coperta. Inoltre, a norma del punto 6 dell’articolo 208 del Regolamento per l’esecuzione del Codice della Navigazione il candidato classificato vincitore deve risultare, al momento dell’iscrizione nel registro degli ormeggiatori, in possesso del requisito della “residenza nei comuni di Termoli o Vasto ovvero, in un comune vicino”.

Articolo 3 (Domanda di partecipazione)
La domanda di partecipazione al concorso, sottoscritta dal concorrente e conforme al modello allegato al presente Bando di Concorso, dovrà essere redatta in carta libera e dovrà pervenire alla Capitaneria di Porto di Termoli entro il termine perentorio di 30 (trenta) giorni dalla data di pubblicazione del presente bando. Si considereranno prodotte in tempo utile le domande di partecipazione spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine sopraindicato. A tal fine farà fede il timbro e la data dell’Ufficio postale di partenza. Il termine per la presentazione delle domande, ove scada di giorno festivo, sarà prorogato di diritto al giorno seguente non festivo. Tutte le domande presentate oltre il predetto termine saranno ritenute irricevibili. Nella domanda il candidato dovrà dichiarare sotto la propria responsabilità: I propri dati anagrafici (cognome, nome, luogo e data di nascita;  il possesso della cittadinanza italiana o di altro paese dell’Unione Europea; la propria residenza: nell’ipotesi che non risulti già in possesso del requisito della residenza nel comune di Termoli o di Vasto ovvero, in un Comune vicino, il candidato deve impegnarsi, a pena di decadenza, a trasferire la propria residenza, entro il termine perentorio di 30 (trenta) giorni dalla data di comunicazione della Capitaneria di Porto di Termoli che lo dichiara vincitore del concorso (per comune vicino si intende il territorio comunale adiacente a quello di Termoli o Vasto); l’iscrizione nelle matricole della gente di mare indicando il numero e l’Ufficio Marittimo di iscrizione, ovvero l’indicazione dell’Ente/Amministrazione presso cui la documentazione attestante la navigazione sia reperibile; il periodo di effettiva navigazione in servizio di coperta con i relativi estremi; l’insussistenza di condanne penali ovvero le condanne penali riportate (anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto o perdono giudiziale) e i procedimenti penali eventualmente pendenti. Nella domanda dovrà essere indicato l’esatto recapito del richiedente, presso cui indirizzare tutte le comunicazioni afferenti l’esecuzione del concorso, e lo stesso candidato, fino al termine dell’espletamento del concorso, dovrà comunicare ogni variazione della propria residenza, mediante telegramma indirizzato alla Capitaneria di Porto di Termoli – Sezione Tecnica. Non si terrà conto delle domande che non contengano tutte le indicazioni di cui al precedente comma 2 del presente articolo circa il possesso dei requisiti per l’ammissione al concorso. Le domande dovranno essere corredate dei documenti redatti in carta semplice ed in regolare corso di validità, comprovanti il possesso degli eventuali titoli preferenziali di cui al successivo articolo 9 numeri 1, 2, 3, 4 e 5. Sarà facoltà del candidato produrre in luogo dei predetti documenti, contestualmente alla domanda di ammissione al concorso, una dichiarazione sostitutiva per l’autocertificazione del possesso dei requisiti, per la quale potrà essere utilizzato il modello di domanda allegato al presente Bando di Concorso. Le dichiarazioni mendaci, le falsità negli atti e l’uso di atti falsi ovvero l’esibizione di un atto contenente dati non più corrispondenti a verità saranno puniti ai sensi del Codice Penale e delle Leggi speciali secondo quanto prescritto dall’articolo 76 del D.P.R. 28.12.2000 n° 445

Articolo 4 (mancato o errato recapito)
L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per il caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda né per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’Amministrazione Marittima stessa.
 
Articolo 5 (Commissione)
Le domande di partecipazione al concorso unitamente alla relativa documentazione saranno esaminate da una Commissione nominata dal Capo del Compartimento Marittimo di Termoli. La Commissione di cui al precedente comma del presente articolo sarà così costituita:  dal Comandante del Porto di Termoli o da un suo delegato – Presidente;  dal Capo Gruppo del Gruppo Unico Ormeggiatori dei Porti di Termoli e Vasto o dal Vice Capo Gruppo, o in caso di assenza o impedimento di entrambi, da altro ormeggiatore designato, a maggioranza semplice dall’assemblea – Membro; da un ormeggiatore di un altro porto designato dalla Associazione Nazionale dei Gruppi Ormeggiatori e Barcaioli dei Porti Italiani (A.N.G.O.P.I.) – Membro;  dal marittimo abilitato al pilotaggio in servizio presso il Porto di Termoli o da altro Pilota/marittimo abilitato al pilotaggio in servizio presso Porti viciniori – Membro; Svolgerà le funzioni di Segretario un Ufficiale/Sottufficiale di porto od altra persona designata dal Capo del Compartimento. I componenti la Commissione, presa visione dell’elenco dei partecipanti, dovranno sottoscrivere una dichiarazione attestante che non sussistano situazioni di incompatibilità tra essi ed i concorrenti ai sensi degli articoli 51 e 52 del Codice di Procedura Civile, giusta articolo 11 – comma 1 D.P.R. 09.05.1994 n° 487.
mySocial (condivi l'articolo sul tuo social preferito)