logo.png
Scritto da Redazione    Sabato 02 Dicembre 2017 09:27    Stampa
Appello a Facciolla della Lega di Salvini: intervenga su realizzazione mega discarica a Serracapriola
Campomarino - Cronaca Campomarino
FacciollaVittorinoCAMPOMARINO - "Diciamo un forte "No" alla realizzazione di una discarica per rifiuti tra cui anche quelli pericolosi da insediare in una cava tuttora attiva, nella località "Vacche Rosse", in territorio di Serracapriola e il cui progetto è stato presentato all'Amministrazione provinciale di Foggia dalla società Apulia Ambiente e Ecologia Srl. di Calenzano nel fiorentino". È quanto dichiarato a Termoli da Aida Romagnuolo in una riunione promossa dal dirigente Anacleto Monti. La stessa lancia un appello all'assessore regionale all'ambiente Vittorino Facciolla invitandolo ad intervenire con urgenza a tutela della salute della popolazione dei paesi molisani confinanti quali Campomarino, San Martino in Pensilis e lago di Occhito.

"La Regione Molise e per essa l'assessore regionale all'ambiente  Facciolla - ha proseguito la Romagnuolo -, non può rimanere inerte su un problema di così vaste e devastanti proporzioni, anche perché la discarica di Serracapriola sarebbe una delle più grandi d'Europa. Come Lega di Salvini proprio perché la discarica dista solo qualche chilometro dal Molise e da Campomarino, San Martino in Pensilis ed il lago di Occhito in particolare, siamo vicini al sindaco di Serracapriola Giuseppe D'Onofrio che si sta battendo come un leone con tutta la sua amministrazione comunale contro questo scempio. Il pericolo è evidente e rischia di essere una bomba ad orologeria fuori controllo per la salvaguardia della salute della popolazione, dell'agricoltura, del turismo e del patrimonio ambientale, considerato che in quell'area per decine e decine di chilometri quadrati sarà come vivere in un deserto".
MYSOCIAL (condividi l'articolo sul tuo social preferito)